La sabbia nella mente racconta una storia surreale, ambientata in una località indefinita dove una inspiegabile lesione al cervello è motivo per imporre con tracotanza credenze contorte, al solo scopo di affermare una supremazia elitaria.

Quarta di copertina

Può una disfunzione cerebrale invalidare la mente fino al punto di condizionare un'intera società e costringere la stessa società ad una regressione? Un interrogativo inquietante, che sorge quando una sconosciuta anomalia al cervello colpisce stranamente soltanto personalità illustri. Improvvisamente le loro menti vengono aggredite e le facoltà cognitive fatalmente compromesse. Il professor Murray, uno dei massimi esperti in neurologia, viene incaricato di scoprirne le cause e trovare i possibili rimedi prima che la patologia possa evolversi. Il tentativo di Murray di cercare una terapia efficace si incrocia con un omicidio che ben presto si rivela un caso equivoco per le modalità di esecuzione e per una serie di stranezze riscontrate nella vittima. Un cocciuto e scorbutico capitano di polizia si ritrova a districare, tra mille avversità, un complesso groviglio che lo porterà ad una verità sconvolgente.